Tag: licenziamento da Il Giornale

Per il Direttore e la Redazione de IL Giornale. Mi auguro che questa vignetta sia pubblicata, non solo perché è l'ultima, ma perché devo questo piccolo tributo ai miei 4 lettori che per trent'anni mi hanno seguito fedelmente. Da dopodomani non mi vedranno più nella Pagina dei Lettori e non voglio dare l'impressione di essere un fantasma che esce silenziosamente dalla porta di servizio. A tutti voi buon lavoro e buona fortuna. Alfio Krancic
Alfio Vignette, disegni e fotomontaggi

Addio

Per il Direttore e la Redazione de IL Giornale.

Mi auguro che questa vignetta sia pubblicata, non solo perché è l’ultima, ma perché devo questo piccolo tributo ai miei 4 lettori che per trent’anni mi hanno seguito fedelmente. Da dopodomani non mi vedranno più nella Pagina dei Lettori e non voglio dare l’impressione di essere un fantasma che esce silenziosamente dalla porta di servizio.

A tutti voi buon lavoro e buona fortuna.

Alfio Krancic

Alfio Articoli Vignette, disegni e fotomontaggi

Arrivata fresca fresca

Mi riservo di approfondire la vicenda…

Non la farò lunga. Nel 1992 iniziai a collaborare con l’ “Indipendente” diretto Da Feltri e il suo vice Belpietro. Nel 1994 fui chiamato da Belpietro a “IL GIORNALE”. Da allora per 30 anni sono sempre stato presente con una vignetta quotidiana. Mi ricordo con piacere la mia prima intervista per una vignetta su Occhetto che mi fece La Stampa. Da allora fu crescendo: partecipazioni a trasmissioni televisive su Rai 3 in occasione delle elezioni amministrative del 1994 assieme a Staino ed Ellekappa. In quell’occasione ebbi modo di conoscere il direttore Italo Moretti, Bianca Berlinguer, Federica Sciarelli, Concita de Gregorio ed altri. Poi approdai a “Porta a Porta” in una storica puntata sulla satira con Forattini, Staino e Vincino. Insomma ero diventato uno dei Magnifici 7 della satira italiana. Lavorai anche con Gad Lerner in una puntata di “Pinocchio” che precedette la caduta di Prodi (1998?). Insomma 30 anni di carriera pieni. Roba da oltre 10.000 vignette. Vabbe’…Succede. Ma la cosa che più fa male che ti arriva una raccomandata di 3 righe senza nemmeno un grazie. Vedremo il 30 di settembre se ci sarà un saluto da parte de Il Giornale, di Feltri e di Sallusti. Vedremo…