Articoli

Attacco al sovranismo

Spread the love

Sostiene Mentana: ” Immagini scioccanti di Ilaria Salis in catene in un tribunale di Budapest…” Ora, a parte il fatto che le catene potevano anche evitarle, ma il punto non è questo: le immagini della Salis sorridente non sembrano proprio “scioccanti”, ma Mentana ha le sue buone ragioni per ingigantire quanto accaduto nel tribunale ungherese e riguarda la narrazione mainstream antisovranista.

Poi ci sarebbe l’accusa. Non proprio il furtarello di una mela, ma un tentativo di omicidio nei confronti di due manifestanti ungheresi di estrema dx. Insomma la Salis è andata in Ungheria in trasferta con una squadra di compagni mazzieri per “contestare” una manifestazione che non piaceva all’estrema sx. Forse pensava che in Ungheria “uccidere un fascista non è reato”. In Italia funziona/va così, ma lì no. Magari uno potrebbe anche chiedersi come mai questo genere di aggressioni la Salis e compagni non vadano a farle in Ucraina. Magari ai danni di qualche membro del battaglione Azov. E già. Ma quelli dell’Azov girano con il kalashnikov e non si farebbero aggredire da una ventina di sinistrati scappati di casa. Loro sparano.

Comunque al di là del fatto in sé, la questione assume una valenza politica pesante. I massmerdia mainstream italiani prendono l’episodio come alibi per dare addosso ad Orban e all’Ungheria. Essere un paese libero, autonomo e sovrano, non piace alle oligarchie elitarie globaliste. Per questo hanno inviato in Ungheria il gruppo di garzoni a farsi arrestare e creare il Caso. Se fossi Orban prenderei la ragazza, l’accompagnerei al confine e con un calcio in culo la rimanderei nella patria dei belanti Mentana, Schlein, Giannini Molinari etc. o no?

One Comment

  1. Ma neanche 5/6 mesi di carcere ?
    Dai.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*