Articoli

Siparietti elettorali

Spread the love

E’ iniziata una nuova moda nei comizi elettorali del centro-destra. Dopo l’attivista LGBT fatto salire sul palco della Meloni, la quale ha improvvisato con il contestatore un simpatico siparietto, terminato con dichiarazioni voltairiane, tipo: non sono d’accordo con le tue idee, ma sono pronto… etc. etc. e attestazioni di stima e democrazia fra gli applausi del pubblico. Ora è la volta della Lega. Anche Salvini non ha voluto essere da meno e ha fatto salire sul palco un ragazza con un cartello anti-Lega. Anche in questo caso si è svolto un dialogo sereno con tanto di battute amabili e cordiali. A breve sui palchi della destra verrà posta una scala per l’accesso riservato ai contestatori. Il tutto dovrà apparire come spontaneo, come accade nelle scenette dei bambini che si presentano da soli davanti al papa. Il comiziante prima dovrà mostrarsi sorpreso, poi conciliante con l’antagonista a cui sarà offerto il microfono per esternare le sue idee; segue poi una chiacchierata amichevole. Tempo massimo del siparietto 15 minuti, dopo di ché l’avversario si accomoda verso l’uscita accompagnato da un applauso di circostanza e cortesia sollecitato dal comiziante di turno.

P.S. Ai miei tempi se qualcuno osava salire sul palco non invitato, volava giù 🙂

7 Comments

  1. il polit… rect ha perfino generato una fatina di pinocchio dal cranio turchino e dall’aspetto africano…

  2. …e in effetti anche al grillo parlante hanno dato un aspetto più insettiforme…

  3. Il segnale è arrivato da Guido Crosetto, cofondatore di Fratelli d’Italia e tra i più vicini a Giorgia Meloni. Intervistato da Avvenire, parlando dell’autunno “terribile” che si prospetta, ha evocato “un governo dei migliori” in caso di vittoria di Fdi alle prossime elezioni. Di nuovo? Lo scenario ricorda quello da cui il Paese è appena uscito con Mario Draghi presidente del Consiglio e sorprende che a tirarlo fuori sia proprio chi i tecnici li ha sempre contestati (e ne è pure stato all’opposizione).
    QUINDI CI RITROVIAMO CON UN’AMMUCCHIATA FILO EUROPA E NATO, CON “TUTTI DENTRO” ???
    Come prendere la cittadinanza croata o serba o albanese, Alfio ?

  4. lui è tutto felice, non voleva sfigurare con la Meloni. su Arezzo notizie ho commentato così:
    vedi, cicci, hai sbagliato tutto. il genero di verdini se ne frega dell’autonomia, in qualsiasi sua forma. tra le sue priorità c’è il ponte sullo stretto, figurati se pensa al Nord. il suo ministro, garavaglia, chiede addirittura piu’ flussi di immigrati. se credi nella scienza dei virologi, non temere: hai visto che sul palco è salito anche il sindaco del drone? quindi, tesoro mio, ascolta cosa ti dice questo tuo nemico: a salvini devi accendere un cero perchè sta occupando e sputtanando la mia area politica

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*