Articoli

Hitler verrà riabilitato.

Spread the love

Riabilitato non tanto per la forte presenza di neonazisti filo-atlantici nei paesi Nato confinanti con la Russia: Paesi Baltici, in Polonia e Ucraina, ma per necessità politica . Servirà, in funzione anti-russa. Ci vuole un immagine iconica che richiami alla guerra “europea” contro l’ espansionismo russo-sovietico. Espansionismo sempre stato una costante nella storia russa e dell’URSS e messo in pratica, non dimentichiamolo nel secolo scorso, con vili aggressioni e annessioni forzate ai danni della Finlandia, Paesi Baltici, della Romania (Bessarabia), Ungheria etc. Napoleone e la sua Grande Armata sono troppo lontani nel tempo e non avrebbero appeal oggi; Hitler invece, tenuto in vita quotidianamente a causa della Shoah e del bellicismo tedesco, pare, nell’immaginario collettivo, scomparso e deceduto “ieri”. Avrebbe quindi tutte le carte in regola per diventare un esempio e un simbolo di lotta e resistenza contro l’imperialismo moscovita. Si potrebbe iniziare la riabilitazione del Fuehrer sostenendo che in realtà, gratta gratta, non avesse poi tutti i torti nel rivendicare le terre tedesche sottratte alla Germania dal Trattato di Versailles, ma soprattutto si potrebbe avallare la tesi di alcuni storici uscita qualche anno fa ( Icebreaker: Chi ha iniziato la seconda guerra mondiale? di Victor Suvorov – https://it.abcdef.wiki/wiki/Viktor_Suvorov ) che parlava di una guerra preventiva del Fuerher e non di aggressione nei riguardi dell’URSS. Secondo questa tesi, Stalin nell’estate del ’41 ( in combutta con USA e GB NdA ) era pronto ad attaccare di sorpresa la Germania senza dichiarazione di guerra. Tesi per la verità non accettata dalla storiografia ufficiale occidentale, ma che oggi tornerebbe comodissima per spiegare lo spirito aggressivo dei russi in Ucraina. Poi per esempio potrebbero essere riconosciuti ufficialmente i crimini dei sovietici ad est: i milioni di stupri, le popolazioni tedesche costrette a lasciare le loro terre (14 milioni di profughi) come accadde per esempio a Koenigsberg, oggi chiamata Kaliningrad. Tutto cadrebbe a fagiuolo. Infine, si potrebbe imputare ai sovietici parte della Shoah, facendo leva sull’antisemitismo di Stalin. Vabbe’ forse parrebbe azzardato, ma se si vuole sconfiggere Putin bisogna provarle tutte.

2 Comments

  1. Perché dai nuove idee a Mentana ?
    Solidarietà a Bianca Berlinguer.

    • Sarcià Carmelo

      Per tagliare le ali a PUTIN era sufficiente farlo entrare nella NATO … Hanno avuto circa 3o anni per fotterlo … ma sono piccoli… e hanno le fette di “corned beef” sugli occhi ..

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*