2 Comments

  1. wik armiamoci e partite

    …Lorenzo Stecchetti.
    «Ah, siete voi? Salute o ben pensanti,
    In cui l’onor s’imbotta e si travasa;
    Ma dite un po’, perché gridate “avanti!”
    E poi restate a casa?
    Perché, lungi dai colpi e dai conflitti,
    Comodamente d’ingrassar soffrite,
    Baritonando ai poveri coscritti
    “Armiamoci e partite?”
    Partite voi, se generoso il core
    Sotto al pingue torace il ciel vi diede.
    O Baiardi, è laggiù dove si muore
    Che il coraggio si vede,
    Non qui, tra le balorde zitellone,
    Madri spartane di robuste prose,
    Che chieggon morti per compor corone
    D’alloro, ahi, non di rose!»

    • «Tebani, abbiamo lance, spade, frecce, mortaretti, tricche tracchi e castagnole. E con queste armi potenti, dico armi potenti, noi, noi, spezzeremo le reni a Maciste e ai suoi compagni, a Rocco e i suoi fratelli! Valoroso soldato tebano, mio padre da lassù ti guarda e ti protegge. Armiamoci e partite! Io vi seguo dopo»

      (Totò in Totò contro Maciste[7])

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*