Articoli

False Flag

Spread the love

Mi è giunta una e.mail da un amico che vive in Russia sugli avvenimenti di Bucha. Una versione dei fatti diversa dalla narrazione ufficiale. Mi dice che, ogni qualvolta l’esercito russo si ritirerà da una località ucraina, verranno trovati cadaveri di giustiziati, camere di tortura e quant’altro, ma non solo questo. Il tutto sarà presentato al mondo con immenso clamore mediatico, tale da manipolare e mobilitare l’opinione pubblica occidentale contro Mosca in un crescendo di sdegno e odio con il rischio di trascinare il mondo inevitabilmente in un conflitto dalle conseguenze devastanti.

Quello che è successo a Bucha.

La cittadina è stata oggetto di combattimenti e di bombardamenti che hanno causato decine di vittime civili, molti delle quali giacevano insepolte da giorni. Una volta che la cittadina è stata rioccupata dalle truppe di Zelensky, nessuno ha parlato di morti giustiziati per le strade, anche sindaco, ilare e felice per la liberazione della sua città, non ha fatto cenno ad esecuzioni di suoi concittadini. Tutto pareva finito lì, finché 24 ore più tardi non sono giunte in città le squadre speciali dell’SBU, ufficialmente i servizi segreti ucraini, in realtà la polizia segreta di Zelensky, le quali per prima cosa hanno giustiziato coloro che venivano indicati come “collaborazionisti” dei russi, poi sotto la regia e la collaborazione di “esperti” dei servizi della Nato, hanno cominciato a preparare la messa in scena dei cadaveri lungo la strada e di quelli nella camera delle torture. Non c’è stato bisogno di manichini o di “figuranti”. Quelli mostrati erano cadaveri veri. Solamente non uccisi dai russi, ma morti per cause belliche o uccisi dalle squadre speciali dell’SBU. Poi è iniziato il tam tam mediatico. Il 99% della stampa occidentale schierata per Zelensky ha fatto il resto ed ha legittimato la false flag anti-russa. D’ora in poi aspettatevi un crescendo di orrori e di ritrovamenti di fosse comuni, cadaveri torturati, mutilati etc. Ci saranno altre 100, 1000 Bucha.

2 Comments

  1. ARKANOVI TIGROVI!

  2. Il solo modo per impedire che tutto questo accada e’ quello di annientare fino all’ultimo uomo gli ucronazi ormai circondati nella sacca del Donbas, “istruttori occidentali” (sic…) compresi. Se poi i russi riuscissero a metter le mani su Zelensky e sopratutto sull’oligarca Kolomosky che è il vero capo delle milizie ed il vero padrone del Paese, il lavoro sarebbe finito.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*