Articoli

Dal libro Cuore di Repubblica

Spread the love

La scuola più multietnica d’Italia, il 95 per cento dei bambini è straniero: “Da ghetto a istituto sperimentale di successo”

Fino a tre anni fa era frequentata quasi esclusivamente da figli di migranti delle case popolari, oggi viene scelta anche da famiglie di zone limitrofe. Da tre anni si usa un metodo sperimentale basato sul contatto con la natura, che favorisce e velocizza l’apprendimento.

Pare però che i programmi LGBTQ+ con tanto di bambini vestiti da femminucce che giocano con le bambole e le bambine vestite da maschietti che giocano alla guerra oppure che seguono i protocolli didattico-femministi della Murgia o della Boldrini non siano stati graditi dai genitori di Ahmed, Mustafà, Abdul, Omar etc. Diciamo che l’insegnamento è sì sperimentale, ma rigidamente tradizionale. Niente “schwa“. I generi sono due: maschile e femminile. Tertium non datur. Ma questo Repubblica non lo può dire…

4 Comments

  1. Ci salveranno gli immigrati ? speriamo

  2. Cambiando argomento, visto che qui non hai ancora pubblicato nulla sull’obbligo vaccinale (e che io non posso commentare su twitter, essendo stato definitivamente bannato mesi fa) direi che “Approvato all’unanimità obbligo vaccinale per gli over 50”: ringraziamo il coraggioso intervento del nutellaro a difesa degli italiani…
    Devo dire che se potessi decidere chi buttare giù dalla torre tra Salvini e Di Maio (o qualche altro grillino), ormai sceglierei senza dubbio Salvini.

  3. https://www.mamme.it/la-scuola-piu-multietnica-ditalia-e-a-milano-e-applica-un-metodo-sperimentale-di-successo/

    su 160 studenti, soltanto 8 sono italiani mentre tutti gli altri sono di origine tunisina, marocchina, araba, cinese, thailandese e ucraina

    L’istituto è collegato con la scuola media Negri

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*