Articoli

UK 9000 morti in più. Ma sono morti che non contano

Spread the love

Secondo l’Office for National Statistics (ONS), dal 2 luglio ci sono stati 9.619 decessi in eccesso in Inghilterra e Galles, di cui il 48% (4.635) non sono stati causati da Covid-19.

Quindi, se tutte queste persone in più non muoiono di coronavirus, cosa le sta uccidendo?

I dati di Public Health England (PHE) mostrano che durante quel periodo ci sono state 2.103 registrazioni di decessi extra con cardiopatia ischemica, 1.552 con insufficienza cardiaca, oltre a 760 decessi extra con malattie cerebrovascolari come ictus e aneurisma e 3.915 con altre malattie circolatorie .

Anche le infezioni respiratorie acute e croniche sono aumentate con 3.416 menzioni in più sui certificati di morte del previsto dall’inizio di luglio, mentre ci sono stati 1.234 decessi per malattie extra urinarie, 324 con cirrosi e malattie del fegato e 1.905 con diabete.

In modo allarmante, molte di queste condizioni hanno visto i maggiori cali di diagnosi nel 2020, poiché il SSN ha lottato per far fronte alla pandemia.

Un rapporto pubblicato la scorsa settimana dal governo che dettaglia gli impatti diretti e indiretti sulla salute della pandemia ha riferito che ci sono stati circa 23 milioni di visite mediche in meno, sia di persona che online, nel 2020 rispetto al 2019.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*