Articoli

Come ti stronco il no vax

Spread the love


Ingredienti: programma televisivo di approfondimento (?); conduttore sub partes; ospiti supervaccinati; vittima no-GP sacrificale.

Questi sono gli ingredienti per la delegittimazione dei no-vax, no-mask, no GP etc. Si prende un esponente di questa categoria, in genere un medico che pratica cure domiciliari e sconsiglia il vaccino. Accanto si mettono gli ospiti: un virostar tipo Pregliasco o Bassetti; due o tre ospiti – a questa bisogna, una delle coppie più gettonate è quella del duo Cecco Pavone/Klaus Davi – una garanzia! Si inizia concedendo la parola al malcapitato no-qualcosa. Mentre questi parla le telecamere inquadrano le risatine di compatimento di Cecco Pavone, Klaus Davi e dei virostar. Poi il conduttore chiede quali siano le cure che il dottor No consiglia al malato di Covid. Ai primi nomi di medicinali, le risatine si tramutano in sguardi severi. Il Virostar scuote la testa; gli ospiti iniziano ad interrompere il noGP, ad insultarlo e a criminalizzarlo. Cecco Pavone, che si spaccia per scienziato nucleare onnisciente, ricercatore stellare, immunologo, virologo, astrologo, cosmologo, profeta etc. affonda il disgraziato, ricordandogli, con espressione indignata, che in Italia ci sono stati 130.000 morti, come se questa strage fosse colpa dei no vax o dei no GP e non del protocollo “tachipirina e vigile attesa” tanto amato dai supervaccinati. La vittima a questo punto cerca di difendersi, ma il conduttore sub partes interviene zittendolo e mandando, tassativamente, la pubblicità.

Alla ripresa del gioco al massacro, lo sventurato cerca di riprendere la parola ma i supervaccinati lo silenziano manifestando il loro sdegno e la loro stizza. A questo punto il conduttore, annuncia di essere giunto (finalmente) al termine del blocco. Dopo essersi auto-incensato asserendo che nella sua trasmissione trovano posto anche tesi bislacche, strampalate ed insensate come quelle del no vax noGP, chiude la trasmissione mentre in sottofondo si odono gli strilli isterici di Klaus Davi e quelli più maschi di Cecco Pavone che sommergono l’infelice. L’operazione quotidiana Fango e Merda sui No Vax – No GP è terminata. Alla prossima.

11 Comments

  1. Risate “maschie” riferite al Cecco Paone ?
    Hai sbagliato o è satira, Alfio?

  2. Ricostruzione dei fatti perfetta

  3. odiens….

  4. Almeno le puttane quando le paghi ti fanno divertire…. La tv ti obbligano a pagarla per vedere una masnada di stronzi che oltre allo stipendio pagato da noi pigliano pure la paghetta dal primo cattomassone di turno. PREFERISCO LE PUTTANE.

  5. Caro Alfio, quella puntata la ricordo benissimo. Ho provato solo pena per quel tipo di televisione.
    Il clou della trasmissione erano poi quei figuranti napoletani, perché di figuranti pagati ne ho avuto l’impressione, che pulcinellescamente sbeffeggiavano il malcapitato pediatra di Siracuso che ha semplicemente espresso il suo operare secondo etica medica professionale.
    Una trasmissione che mi pareva degna di una rete locale tipo Tele Cantuccio.

  6. روزي روزي

    MIster Alfius ma … Del Dubbio se li lava i capelli? 😀 ma che shampoo usa? Omino bianco e Ava s’incontrarono sotto una palmolive : “Splendor” disse Omino ad Ava. “Facciamo spic&span ?” disse Omino. Ava rispose:-“Bio presto?”. “Camay! ” rispose Omino. Quindi arrivò Lanciere bianco e Olà tutto lo sporco se ne va. Ahahahhhah. oddio muoio dal ridere.

  7. Lei è qui un bel esempio di Indipendenza e Libertà di pensiero, cosa che i regimi autoritari non permettono. Bravo Krancic.

  8. Cecco Pavone è fallito in tutto, compreso i programmi che aveva fatto negli anni 90′. Mi ricordo quando nel 2000 non voleva un premio consegnato da un uomo perché lui era macho e voleva solo donne: adesso è frocio! Poi era contro i reality, ma poi li ha fatti … una vera spazzatura umana! Oltretutto non sa nulla e spara cazzate continue,coadiuvato dai cazzari covidioti…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*