3 Comments

  1. wik Fahrenheit 451
    Ambientato in un imprecisato futuro posteriore al 1960, vi si descrive una società distopica in cui leggere o possedere libri è considerato un reato, per contrastare il quale è stato istituito un apposito corpo di vigili del fuoco impegnato a bruciare ogni tipo di volume.

    Il titolo del romanzo si riferisce a quella che Bradbury riteneva essere la temperatura di accensione della carta a pressione di una atmosfera e che nel Sistema internazionale corrisponde a circa 506 K, 233 °C, anche se nel testo non vi si fa riferimento: infatti questa cifra compare solo sull’elmetto da pompiere del protagonista Montag. In realtà la temperatura d’accensione della carta dipende dal suo spessore: quella di giornale si accende per esempio a 185 °C, quella da lettera a 360 °C

  2. Siamo in piena dittatura di sinistra , non s’era capito ? Dubbi ?
    C’e qualcuno che crede ancora che in Italia esista la democrazia ,il pluralismo, le liberta’ ?

    Italia e’ in piena dittatura socialista, forte ,prepotente, sfacciata e oscena, quella voluta ed imposta dall’internazionale socialista che comanda totalmente a Bruxelles e tramite gli agganci interni le stesse istituzioni, essa l’impone col massimo del sopruso e arroganza alla nazione.
    Agli Italiani non e’ stato permesso di votare nonostante la caduta di ben 2 governi in 1 Anno e mezzo, scandalosamente , sol perche’ avevano la certezza che avrebbero vinto le Destre quindi con varie scuse ,fantasiose e surreali, e’ stato impedito ai cittadini di votare .
    Tutto e’ rimasto scolpito nella memoria della gente, nauseata .

    La madre di tutto questo marciume e delirio che starebbe opprimendo come una cappa maleodorante l’esistenza stessa della gente, soffocandola, e’ dovuta esclusivamente al boicottaggio calcolato,voluto e ripetuto piu’ volte delle elezioni politiche, si e’ consumato il furto del diritto costituzionale dei cittadini ad esprimere col voto le propie preferenze e sentimenti politici andando alle urne a votare, come in tutte le democrazie del Mondo.
    Paradossale che il voto per eleggere i sindaci delle grandi citta’ sia possibile (coronavirus o meno) mentre le elezioni nazionali siano ostacolate e boicottate senza alcuna motivazione razionale e logica se non l’unica che esiste e che tutti capiscono : Sempre impedire a tutti i costi che le destre vadano al governo .

    C’e’ niente di piu’ sovversivo dell’ordine democratico di questo ?

    La gente scalpita per poter andare a votare e anche la scelta del referendum voluto dalla Lega e’ una magnifica notizia che dovrebbe essere sostenuta anche da Fratelli d’Italia e Forza Italia, i referendum sono sempre una boccata d’ossigeno ristoratore.

    Referendum sarebbe una manna dal cielo, occorrerebbe farlo il prima possibile, approfittandone per INSERIRE NEI VARI QUESITI UNA SEMPLICISSIMA E UTILISSIMA RIFORMA COSTITUZIONALE :
    OBBLIGO DI ELEZIONI POLITICHE NAZIONALI OGNI QUALVOLTA CADA UN GOVERNO, PER QUALSIASI RAGIONE.

    Certamente la sinistra e il PD ostacoleranno tale proposta referendaria (e i referendum in genere) mettendo in evidenza la vera natura depravata e sovversiva, insulto e prevaricazione sugli Italiani.

  3. Io non voto Cazzone

    io non ho letto tutto lo Shirer. penso comunque che si sia trattato di un paio di manifestazioni , non di un rogo “sistematico”. guarda caso, è diventato un loro cavallo di battaglia dopo il film “Indiana Jones e l’ultima crociata”, in cui ne compare uno

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*