7 Comments

  1. A braccia aperte col sorriso e un po’ più di umanità
    Le voci degli amici a volte si restano anonime
    Perché non si riesce a entrare mai in certe anime
    Avrei voluto credervi di più
    Ed ascoltare ancora una bugia
    Ma questo tempo non ci lascia scampo
    Noi prigionieri della nostalgia
    Un concerto dentro me
    Il mio posto è accanto a te
    Che vite le nostre
    Mille storie e nascoste verità
    Una sera di queste mi riprendo il coraggio e torno là
    Che mi manchi davvero vita mia
    Le mie radici la mia coscienza
    A braccia aperte rincontrati è un piacere libertà
    A braccia aperte col sorriso e un po’ più di umanità

    • Carmelo Sarcià

      Sono vieppiù convinto che siamo giunti al giro di boa… È necessario commissariare la magistratura italiana … compresa quella amministrativa, sostituendola provvisoriamente con magistrati eletti dal popolo, attinti da un elenco di avvocati e professori di diritto, affidando loro il compito di smaltire tutto l’arretrato sotto stretto controllo ministeriale circa i tempi di smaltimemento… Nel contempo si deve riformare COMPLETAMENTE la Magistratura, con interventi decisivi sulla Costituzione… ristabilendo il giusto equilibrio dei poteri e disponendo la cancellazione dai ruoli di chi fa politica o di chi costituisce correnti politiche.
      IL MAGISTRATO DEVE ESSERE SUPER PARTES QUINDI NON DEVE FARE POLITICA E SOPRATTUTTO DEVE RISPETTARE I TEMPI PRESTABILITI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCESSI, altrimenti…fora da e bae…

  2. Rosa Rita La Marca

    Il beato ALANO della RUPE, ci riferisce che Otero, soldato bretone di Vaucouleurs, mise più volte in fuga intere compagnie di eretici e di ladri semplicemente col tenere appesa al braccio o all’elsa della spada il Santo ROSARIO. I suoi stessi nemici, dopo le sconfitte subite, gli confessavano d’aver visto la sua spada splendere di viva luce; anzi una volta videro lo stesso Otero ben protetto da uno scudo sul quale risaltavano le immagini di Gesù, della Madonna e di Santi e che lo rendeva invisibile e gli dava forza nel combattimento. Un giorno, con dieci compagnie fece fronte a ventimila eretici senza che alcuno dei suoi soldati andasse perso. E tale fatto impressionò assai il comandante dell’armata eretica tanto che si recò a far visita a Otero, abiurò l’eresia e dichiarò che nella mischia l’aveva visto coperto d’armatura di fuoco.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*