7 Comments

  1. wik
    Anche Radio Mosca trasmise Anema e core: fu la prima trasmissione dedicata a una canzone italiana. Questa celebre melodia era stata richiesta da Sukhan Babayev, eroe del socialismo, che sosteneva di averla sentita canticchiare da Pietro Nenni, suo collega del premio Stalin, quando si erano incontrati a Mosca. Dall’inizio della guerra fredda fu la prima volta che una canzone italiana veniva trasmessa dalla radio sovietica.


  2. Io te voglio bene assaje…
    E tu non pienze a me!
    Guárdame ‘nfaccia e vide
    Comme sòngo arredutto:
    Sicco, peliento e brutto,
    Nennélla mia, pe’ te!
    Cusuto a filo duppio,
    Co’ te mme vedarraje…
    o te voglio bene asssaje…
    E tu non pienze a me!
    Quanno só’ fatto cennere,
    Tanno mme chiagnarraje…
    Tanno addimmannarraje:
    Nennillo mio addó’ è?!
    La fossa mia tu arape
    E llá mme trovarraje…
    Io te voglio bene assaje…
    E tu non pienze a me!

  3. Si prospetta la Boschi all’economia!!!!!
    Il mondo ci invidia.

  4. Secondo me il Renzuccio nostro bello aspetta che la mummia gli dia l’incarico di formare il governo.
    A quel punto si calma e tutta l’Italia esultante progredisce del 7 % al mese sulla via del PIL!!!!

  5. Pingback: Crisi, Fico e Renzi, anfitrione del Governo dei Meritevoli (come lui?) .. caos totale?? – vraie55

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*