7 Comments

  1. Fra tanti amici miei, ci sta un amico
    e ve lo dico, è Lodovico,
    che degli amici è l’araba fenice,
    la Beatrice che fa felice.

    Domandagli un favor, te ne fa due,
    gli cerchi mille lire e sono tue,
    e se gli chiedi il naso, non si sbaglia
    lui se lo taglia e te lo dà.

    Lodovico, sei proprio un vero amico
    di stampo antico, non sai dir no.
    Lodovico, sei dolce come un fico
    più caro amico di te non ho.

    Mi daresti, se lo voglio, l’orologio, il portafoglio
    ed il vestito col cappello con l’ombrello e tua sorella.
    Lodovico, sei dolce come un fico
    più caro amico di te non ho.

    Aveva una ragazza, Lodovico,
    che non vi dico, un quadro antico.
    Siccome mi piaceva gliela chiesi
    per pochi mesi, restammo intesi.

    Ma quando la ragazza un certo giorno
    con un bimbetto biondo fè ritorno
    io dissi a Lodovico: “Amico mio,
    non sono io, sei tu il papà”.

    Lodovico, sei proprio un vero amico
    di stampo antico, non sai dir no.
    Lodovico, sei dolce come un fico
    più caro amico di te non ho.

  2. Come diceva Voltaire? ( Candido)
    Viviamo nel migliore dei mondi possibili ecc. ecc. ecc.

    Se valichiamo il confine Svizzero, passando dalle montagne, ci danno residenza e da mangiare ? Poi chiediamo la cittadinanza.

  3. Comunque il miglior governo, per il nostro stato, sarebbe una repubblica a sorteggio.
    Si sorteggiano deputati e senatori in modo assolutamente casuale, peggio di così è impossibile.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*