Articoli

Propaganda pro-Covid

https://www.repubblica.it/cronaca/2020/10/18/news/massimo_giannini_dalla_terapia_intensiva_se_vogliamo_contenere_il_virus_dobbiamo_cedere_quote_di_liberta_-270966335/?ref=RHPPTP-BL-I270745025-C12-P1-S5.4-F4

Dunque: Massimo Giannini direttore de La Stampa, secondo l’articolo di Repubblica, è ricoverato da due settimane in ospedale (strano, l’annuncio della malattia fu dato da Lilli Gruber una settimana fa in collegamento dalla casa del giornalista, intervistato via skype, con luci sapientemente basse per mettere in risalto il volto sofferente e gli occhi pesti). Cfr mio video su YT https://www.youtube.com/watch?v=0il6UkiSBHo&t=65s. Ebbene, come disse a 8 e Mezzo oltre a soffrire di un po’ di oppressione toracica e un po’ di tosse, il direttore, sempre secondo Repubblica è stato in terapia intensiva per ben 5 giorni (oggi a quanto pare basta uno starnuto per finire fra gli intubati sedati). Ora, non si capisce bene se è stato dimesso o è sempre ospedalizzato. Chissà? Ma la cosa più incredibile e inquietante è la sua dichiarazione finale: ” Se vogliamo contenere il virus dobbiamo cedere quote di libertà…” Capito? Più chiaro di così… Prepariamoci al peggio.

5 Comments

  1. Stanno assoldando guitti piagnucolosi per drammatizzare la situazione, vedi Pellegrini, Lorenzin…

  2. Manlio Montagna

    siamo nelle mani di un branco di ipocriti merdosi

  3. ah! l’eterno dilemma tra sicurezza e libertà…

  4. Monia De Moniax

    a questi parà-kuloni ci vorrebbe veramente un virus letale non il raffreddore che se li portasse tutti all’inferno, in compagnia d’ io e il suo alter-ego il MALE. E’ inutile che fanno propaganda, non ci crediamo anche se li vediamo MORTI. Magari !!!!!!!

  5. decenni di antifascismo per poi parlare così

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*