Almanacco di varia disumanità, Articoli, Racconti fantastici

Racconto semi-serio

Dopo la caduta di Trump in seguito alle rivolte di piazza, il nuovo presidente Joe Biden promulgò una serie di leggi
che avrebbero tutelato in modo ferreo la minoranza afro-americana. La polizia per esempio non avrebbe mai potuto
arrestare una persona di colore senza il benestare di un giudice afro-americano e anche l’arresto sarebbe dovuto avvenire secondo regole precise e con le
dovute cautele. I poliziotti, infatti, avrebbero dovuto arrestare il presunto sospetto in ginocchio.
Inginocchiarsi di fronte a persone di colore, quando
queste lo avrebbero richiesto, divenne un obbligo morale. Questi atteggiamenti di deferenza presero piede particolarmente in Europa.
Papa Francesco dette il primo esempio, gettandosi ai piedi di una delegazione di migranti e baciando loro le ciabatte.
Questa moto spontaneo suscitò l’ammirazione e le lodi di tutto il mondo politico italiano e europeo.
Il governo e il Comitato di Salute Pubblica emanarono un DPCM grazie al quale si favorì questa pratica. Per le strade si videro i celebri vigilantes della Milizia Volontaria della Salute Nazionale voluti dal ministro Boccia,
(60.000 sardine, centrisocialini, Anpi etc) costringere i passanti ad inginocchiarsi di fronte agli africani.
Chi lo faceva volentieri otteneva un certificato di civismo antirazzista; chi si rifiutava veniva tracciato con un’ app quale “razzista”. Moltissimi per evitare conseguenze preferirono adeguarsi a questa pratica. I rari ultraottantenni sopravvissuti alla tanto attesa e preannunciata “seconda ondata di Covid”, furono esentati, come del resto i politici. Fu chiesto loro solo un inchino. Fu in questo contesto che oltre a quello delle mascherine fu reso obbligatorio anche l’uso delle ginocchiere. In un primo tempo non ve n’erano a sufficienza, ma grazie all’attivismo del Capo della Protezione Civile Borrello e al Commissario Straordinario Alcuri e agli acquisti massicci di ginocchiere cinesi
si riuscì ad ovviare alla mancanza. Anche le star della TV: i celebri virologi, epidemiologi, scienziati, esperti etc., ospiti dei vari
covid- show, dettero il loro benestare all’uso delle ginocchiere che, come sostennero, salvavano da sbuccicature e infiammazioni delle rotule e del menisco.
Si raccomandarono solo di lavare più volte al giorno queste delicate parti del corpo e disinfettarle con l’amuchina o altri prodotti.

12 Comments

  1. Io voglio per me le tue carezze
    si’ io t’amo piu’ della mia vita
    Ritornero’
    in ginocchio da te
    l’altra non e’
    non e’ niente per me.
    Ora lo so
    ho sbagliato con te
    ritornero’ in ginocchio da te
    e bacero’ le tue mani amor.
    negli occhi tuoi
    che hanno pianto per me
    io cerchero’
    il perdono da te
    e bacero’ le tue mani amor.
    Io voglio per me le tue carezze
    si’ io t’amo piu’ della mia vita
    Io cerchero’
    il perdono da te
    e bacero’ le tue mani amor.

  2. La dittatura delle minoranze, già regola bolscevicomunista, di matrice marxleninista. Il Black Power non vige, numericamente, in Sudafrica o negli altri Paesi subsahariani, ma deve vivere, ancorché minorirariamente, in tutto il Mondo, a partire dagli Usa. Ciò in parallelo, e spesso in sovrapposizione, con l’Islam Power.

  3. “deve vigere, ancorché minoritariamente…”

  4. Laura Clara Mantovani.

    Il Padreterno essendosi impegnato a non scatenare più il diluvio , mandò la pazzia universale.

  5. adesso non si sa più se chiamarlo sua schiaffità o sua bacità

  6. baciapiedità

  7. giovanni longo

    quos Dei perdere volunt, prius dementant… (coloro che gli Dei voglion distruggere, prima li rendono pazzi)

  8. Carmelo Sarcià

    Ciao…Grande Alfio…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*