9 Comments

  1. forse questa è in assoluto la vignetta meno divertente di Krancic
    (naturalmente non per colpa sua)

    • si potrebbe cogliere un intento satirico soltanto collegando tra loro le tre nazioni mediante un’ipotesi complottistica

    • In questi frangenti è difficile immaginare qualcosa di divertente. Purtroppo.

      • Tra un esperto e l’altro, alla TV c’è solo pubblicità di mondezza che abbatte il sistema immunitario e crea un abnorme quantità di batteri che sono il terreno ideale per la REPLICAZIONE dei virus, che non sono organismi viventi! che cosa si può pretendere?
        Gli italiani, stanno dimostrando che sono degli attori eccellenti che interpretano perfettamente la parte di vittimisti, con elevatissime necessità masochiste e volontà sadiche!
        <>
        Dove per “lingua” va inteso l’organo di gusto che accoglie e prepara il cibo per la digestione. Sulla lingua passano: alimenti, bevande, fumo, sostanze di ogni genere. Attraverso questa “porta” raggiungono ogni angolo del corpo fisico,  influenzando il corpo mentale e spirituale. Ciò che dovrebbe essere un nutrimento, introdotto consapevolmente e con gratitudine per Madre Natura Madre Terra, diventa una soddisfazione predatoria. Lo fanno per un rapido consumo, per accaparrarsi la gioia di un momento che possa colmare le loro insoddisfazioni, le loro paure, la paura principe: quella della morte. Una morte che per millenni è stata tramandata come “fine” anziché come proseguimento di un percorso, come evoluzione, come “altra vita” nell’Oltre.
        Ne uccide e ne ucciderà più la lingua che la spada, dove per “spada”…….. puntini puntini.
        Auspico un risveglio.

  2. offtopic
    20 marzo
    La storia di Ignaz Semmelweis, che ci insegnò a lavarci le mani
    E quindi oggi Google lo ricorda con un doodle, che comprende le istruzioni per farlo molto bene

  3. Giacomo Costantini

    L’Iran non ha nulla a che vedere con la NATO però fa eccezione : dopo l’incidente dell’ abbattimento del volo civile ucraino, era scoppiata la rivolta popolare; milioni di iraniani erano nelle strade di tutte le città, determinati a non mollare finché gli Ayatollah non avessero capitolato; è stato sufficiente far vedere loro il ministro della salute in diretta TV dire le solite boiate del tipo “state tranquilli, non c’è alcun motivo di panico (basta che 1 solo cinese infetto, durante il capodanno, abbia preso l’aereo per diffonderlo al primo scalo e quindi al mondo, figurarsi a Tehran!) pregando tanto il Profeta Maometto e un po’ di amuchina la svangheremo di sicuro” mentre quell’attore del suo vice, alla sua destra, continuava ogni minuto ad asciugarsi dalla fronte il sudore che non aveva (una recita palese!), due ore dopo, nemmeno il tempo di fare il test (farlocco) lo dicchiarano malato e scoppia il panico. Fine delle proteste. Senza scomodare un solo basij. In Russia, India, Bangladesh, Afghanistan, Nepal, Laos, Cambogia, Ucraina, Kazakistan, Tagikistan, Mongolia, Corea del Nord nulla. La Tailandia ha fatto e continua a fare record di turismo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*