16 Comments

  1. forse rappresentare la UE come un agnello è un po’ eccessivo in generale, ma qui ci sta

  2. Pungente come sempre

  3. comunque sarebbe meglio non scherzare troppo su quello che sta accadendo!
    è molto grave!

  4. Tutti al Mondo conoscono la debolezza vomitevole dei paesi Europei e l’Italia “orgogliosamente” spicca nella sua pochezza, in prima linea nel dimostrare quando bassa,indegna e priva di “sensi” sia il suo subdolo Governo e Parlamento notoriamente popolato da blatte.
    Per tale ragione Nazioni brutali e troglodite ne approfittano ,col massimo della prepotenza.
    Turchia arriva ad atti di puro sfregio facendo “onore” al suo truce passato storico ,col desiderio di ottenere con minacce e vilissimo ricatto ,il sostegno politico e ulteriori finanziamenti per la sua naturale attitudine e perversione islamica Sunnita : Protezione e finanziamento diretto ai terroristi dell’ISIS che popolano con le loro famiglie IDLIB ,con l’intento di strappare alla Siria l’intera citta’ e territori annessi !
    Mostruosita’ sotto gli occhi del Mondo.
    Tutti tacciono a parte le bestie Americane che assieme Israele ,crearono loro stessi i Terroristi per contrastare l’Iran ed ora,appoggiano la Turchia….Ma noi abbiamo persone “della levatura morale,forza e intelligenza” Di Maio, Fico, Conte e tutti gli insetti che usurpano il Governo e parlamento… possiamo dormire tranquilli che sistemeranno tutto loro……

    • Luciano Rosa

      Bellissima vignetta Kcrancic, il lupo è un bugiardo, e si traveste per riempirsi la pancia: nulla di più disonesto che incolpare altri delle proprie colpe. Inoltre Adolfo-x, ottima riflessione su blatte e intelligenza

  5. Roberto Giugovaz

    Inferior stabat agnus, superior delinquens

  6. “Disordini” alla frontiera tra Turchia e Grecia, dove (in base alle notizie che ci vengono date) gruppi numerosissimi di persone hanno tentato di sfondare il confine, ricevendone in cambio lacrimogeni e rispondendo con il lancio di sassi. Rivediamo la sequenza, così come è stata raccontata: gruppi di persone tentano di sfondare un confine di Stato, gli organismi dello Stato reagiscono con lacrimogeni, gli aggressori rinforzano il tentativo di sfondamento con il lancio di pietre. Be’, mi viene in mente un suggerimento per chi deve tutelare il confine: rispondete con altrettanto lancio di pietre, magari usando fionde e catapulte appositamente predisposte — non vedo come vi si potrebbe accusare di avere fatto ricorso ad un uso eccessivo della forza.

    P.S. Lanciare sassi costa pure poco, e per ottenere risultati considerevoli in termini di m/s bastano qualche trattore e qualche macchina agricola adattata per l’occasione con una manciata di ore di lavoro — fosse anche solo con comune ghiaia di fiume vagliata come si deve… certe mitragliate! Vedreste il fuggi-fuggi…

  7. This is a topic that is near to my heart…
    Best wishes! Exactly where are your contact details though?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*