Fake News

Pensieracci cattivi

Mettiamo il caso che qualcuno con qualche amico dei centri sociali volesse girare un video diciamo, progressista. Mettiamo che salisse su un tram con questi amici, fra cui una signora di colore con un bel guancialone nella pancia tale da farla apparire incinta di nove mesi, e filmasse con un telefonino una scena come questa: uno degli amici-attori, il più grosso del gruppo, rasato a zero con tatuaggi fatti con la biro sulla faccia e sul collo (fatti come Dio comanda, si capisce) si mette a sedere e la donna di colore si avvia a sedersi accanto a lui. In questo momento parte il video: ciak si gira! Il tatuato comincia a urlare (in romanesco coatto sarebbe fighissimo): “Sporca negra zozza, levite dar cazzo! Qui nun te siedi! Si nun te ne vai, te sdrumo!” La poveretta con il pancione si allontana barcollante, costretta a reggersi alla maniglia di un sedile in lacrime. Fine del video. Mettiamo il caso che il “regista” proponesse questo video a Repubblica o a Corrierone. Pensate che non glielo comprerebbero? Immaginate le reazioni successive alla pubblicazione: proclami indignati del PD, della Boldrini, Frateianni, Del Rio, Fiano & Co. ; tv con conduttori d’assalto scatenati; scrittori savianei che con il ditino puntato descrivono il clima d’odio che sale nel paese; monito di Mattarella che con aria grave denuncia la deriva violenta e rancorosa in cui sta precipitando il paese…E giù secchiate di merda sugli “odiatori”. In fondo il Mondo Buono val bene qualche fake news…O no?

3 Comments

  1. Monia De Moniax

    Geniale Alfio ! Gli hai sputtanato tutto il repertorio !

  2. si sono specializzati con gli sbarchi e i “morti” in mare (con rispetto per quelli che morti lo erano davvero)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*