Articoli

Hater

I Segre…gati

Il treno destinato agli hater era fermo sotto la pensilina.
Nel primo vagone (noblesse oblige) furono stipati gli antisemiti e i negazionisti;
nel secondo vagone furono fatti salire i razzisti;
nel terzo presero posto gli omofobi;
nel quarto gli odiatori dell’euro e della UE;
nel quinto i russofili filo-putiniani;
nel sesto coloro che volevano uscire dalla Nato;
nel settimo gli odiatori di Greta e i negatori del cambiamento climatico;
nell’ottavo i cattolici tradizionalisti anti-bergogliani;
nel nono i no-vax;
nel decimo complottisti vari: dai negatori dell’allunaggio, ai credenti nelle scie chimiche, etc.;
l’undicesimo fu lasciato vuoto come monito verso gli hater non ancora smascherati e per te.

2 Comments

  1. Un treno che trasporta la parte maggioritaria e migliore dell’Italia, insomma …

  2. Fantastico, condivido immediatamente!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*