Racconti fantastici

“Asylanten” 1

Il generale von Schleikt posò la cartella verde sul tavolo.
Hitler iniziò a leggerlo circondato dai suoi generali.
Sul frontespizio c’era scritto: “Operazione Asylanten”. «Mio Fuerher, il piano è semplicissimo,» disse il Generale. «Ci servono solo piccole e medie imbarcazioni che possano contenere dalle 200 alle 1000 persone. E poi qualche milione di prigionieri politici e nemici del Reich. Le assicuro che faremo collassare l’Inghilterra…» «Generale von Schleikt sinceramente non capisco…» disse Hitler, guardandolo incuriosito. «Semplice mio Fuehrer. Invaderemo l’Inghilterra e la metteremo in ginocchio!»
“Si spieghi meglio generale…” «Inizieremo con qualche battello e lo caricheremo di profughi che, una volta giunti a destinazione, diranno che fuggono dalla guerra e dalla fame e dalle persecuzioni. Potremmo iniziare con un migliaio di profughi al giorno. Poi via via aumenteremo il numero.
Gli inglesi, mio Fuerher, sono particolarmente sensibili ai diritti umani.
Si impietosiranno e li accoglieranno, ma quando il numero dei “migranti”…» «Migranti? Mi piace!» disse Hitler. «Suona bene…
termini pure generale…» «Quando saranno diventati centinaia di migliaia e poi milioni, gli inglesi non riusciranno a sfamarli.
A questo punto, nostri agitatori-scafisti mescolati fra loro li aizzeranno e li incoraggeranno a fuggire dai centri di raccolta e identificazione. Scoppierà il caos nel paese. Milioni di rifugiati fuori controllo si getteranno come locuste nelle campagne e nelle città inglesi in cerca di cibo, di assistenza e di un tetto. A quel punto il sistema inglese collasserà!»

«Geniale!» disse il Fuerher. «Semplicemente geniale!»

4 Comments

  1. Giuseppe Picaro

    E poi i “migranten” fonderanno il partito politico “Asylum” in Gran Bretagna, uno di loro riuscirà a farsi eleggere un Prime Minister, dichiareranno guerra alla Germania nazista e la sconfiggeranno.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*